Visioni dall’alto

Il fotografo David Thomas Smith ha creato una serie unica di scatti raccolti nella serie Antrophocene in mostra a Dublino al Copper House Gallery sfruttando il servizio di Google maps e creando delle immagini satellitari impressionanti. Le immagini riflettono l’impatto che le costruzioni dell’uomo – fabbriche, città, strade, agglomerati urbani – hanno avuto sul

paesaggio naturale. Quello che sorprende di più sono i giochi di simmetria che ricreano le trame dei tappeti orientali. Una somiglianza incredibile, che trova però anche un altro collegamento: il Caleidoscopio. Quel tubo magico che ricreava giochi di immagini e luci grazie all’intreccio tra varie simmetrie. In ogni caso il risultato ottenuto è davvero sorprendente.

Only for man

Le pubblicità per funzionare al meglio devono farsi ricordare. Per questo molte agenzie di comunicazione sviluppano video comici e molte volte ai limiti dell’intelligenza umana che si imprimono in maniera quasi terrificante nella nostra memoria.

Il primo esempio che vi sarà venuto in mente è sicuramente lo scoiattolino delle chewingum Vigorsol. I bambini sono impazziti per quella piccola ma coraggiosa creatura che per salvare il bosco dal fuoco emetteva gas refrigeranti. Una tecnica super efficace: dopo anni quello spot di 30 sec. è indelebile dalla nostra mente.

Allo stesso modo Ogilvy & Mather ha sviluppato una pubblicità per la linea di shampoo maschile Dove davvero unica, ma è proprio questo che serve alla

pubblicità: comicità all’ennesima potenza? I nostri genitori vedendo queste realizzazioni non fanno che esclamare: “Ma hanno davvero pagato uno per pensare a questa roba?” por poi arrivare a: “Mi manca Carosello”.

La trasmissione più famosa dell’era d’oro della televisione italiana sfruttava gli stessi meccanismi di questi super video. Per esempio, le canzoncine dei siparietti del detersivo Ava erano indirizzate ai bambini. Questi ascoltandole finivano per impararle a memoria e continuavano a ripeterle in casa. La madre che li sentiva, inconsciamente le imparava e le ripeteva. Così una volta giunta dal drogherie comprava l’unico detersivo che conosceva e che le dava “buone” sensazioni: Ava.

 
facebook

Fan o Amici?

Chi sono veramente i nostri amici di Facebook?

Quanti sono i veri amici su Facebook? Per alcuni ricercatori sono solo il 21% delle amicizie. Su un campione di studenti, la ricerca ha dimostrato che la creazione della propria identità passa attraverso le amicizie virtuali.
Un ragazzo accettando le amicizie sui social riesce a proclamare chi è e cosa fa a un pubblico molto vasto. Accettando anche il ragazzo del bar che la mattina serve il caffè, gli utenti di Facebook raccontano al mondo i loro interessi.

Per questo ci sono molti conoscenti e amici di attività, cioè quelli con cui si sviluppa una relazione in un determinato campo – hobby, sport, confraternite. In questo modo soddisfa il bisogno primario dell’autoaffermazione, che in età di sviluppo è molto più pressante che negli adulti. Inoltre, la possibilità di fingere emozioni e celare quelle vere consente una specie di barriera protettiva che nella realtà non sarebbe possibile.

mission

Mission

Creare e offrire una comunicazione innovativa e una strategia
di business funzionale, in modo da riuscire a soddisfare
le richieste di Clienti provenienti dai più svariati settori produttivi,
con un pizzico di sapore in più.

 

" Ideare, realizzare, divulgare e condividere. Quello che il Cliente pensa, noi lo comunichiamo al suo mondo per interessare il suo pubblico target. "Giuliano Capedri

la nostra storia

Operiamo in un’oasi di pace nel dinamico contesto milanese. Siamo all’interno di un cortile che vi invitiamo a visitare anche solo per curiosità: rimarrete estasiati da tanta storica bellezza; un pergolato di uva americana vi ombreggierà d’estate e vi emozionerà d’inverno.
GIROIDEA opera nell’immobile più antico – il vecchio Molino del 1500 – dove venivano tagliate le lastre di

 

marmo che hanno abbellito la maggior parte dei palazzi storici di Milano.In questo magico luogo troviamo la fonte inesauribile di tante strategie e idee innovative.
Tra queste mura, la concentrazione è massima; per questo motivo i briefing vengono organizzati in Studio e i Clienti si immergono con piacere in questo mondo nascosto.

VideoLetter: un nuovo stile.