L’esperimento dell’amicizia

L’esperimento dell’amicizia

L’esperimento dell’amicizia


 

Nel nuovo spot, destinato al pubblico asiatico e ideato dall’agenzia cinese Ogilvy & Mather, la bevanda analcolica più famosa al mondo fa diventare amici degli sconosciuti. Una bella idea, anzi ottima, soprattutto se si pensa all’enorme problema della solitudine dilagante tra i giovani e che molti attribuiscano all’apatia e impersonalità dei rapporti personali che si creano sui social networks.
Il messaggio dello spot è semplice ed efficace: basta poco per diventare amici, in particolare basta un fotografo che vi chieda di fare uno scatto con uno sconosciuto, ed ecco che diventate amici – grazie naturalmente all’immancabile bottiglietta di Coca Cola bevuta in gruppo.
L’accenno commerciale è nascosto – il colore rosso accesso, le bollicine, la font del logo – tranne che nel finale dove compare la silhouette della mitica bottiglietta e il nome “Coca Cola”. Così l’azienda conferma ancora una volta la tendenza degli spot degli ultimi anni: puntare sull’emotività, tutto all’insegna dello slogan “Open happiness”. Una strategia intelligente ed efficace: il pubblico saturo di reclame troppo commerciali vuole vedere un pezzettino di quella vita spensierata e romantica che tanto brama. Anche se le critiche ci sono sempre: alcuni, infatti, sottolineano come questi “amici” possano essere benissimo degli attori e non degli sconosciuti. Il dubbio rimane e non sappiamo se si saprà se quelle persone sono state pagate o meno. Però intanto Coca Cola non sbaglia strategia e cerca di essere più vicina agli utenti, come lo dimostra anche l’iniziativa “Share a coke” dove puoi creare una lattina con il tuo nome. Una campagna virale australiana avviata su Facebook e sponsorizzata da celebrità che hanno potuto bere la cola nella loro lattina personalizzata. Naturalmente un altro successo, chissà che la prossima volta Coca Cola non faccia trovare la vera felicità oltre a nuovi amici.

Giroidea.it
ciao@giroidea.it

Comunicare non è un dovere, è una scelta e un grande atto di altruismo. Non si comunica mai per se stessi, ma per con-dividere esperienze, emozioni, idee… In Giroidea amiamo la comunicazione di valore, capace di dare qualcosa di concreto alle persone. Le persone a cui ci rivolgiamo sono i vostri clienti; ecco perché scegliere GIROIDEA come la vostra nuova agenzia di comunicazione, è una proposta di valore.