Competitività & Rete d’Impresa.

Competitività & Rete d’Impresa.

Competitività & Rete d’Impresa.


Per rendere più competitiva la tua impresa c’è la Rete.

Specializzazione e flessibilità sono qualità aziendali importanti, ma la dimensione può costituire un ostacolo.

Come aumentare la forza competitiva della nostra impresa, senza dover ricorrere a fusioni o acquisizioni e mantenendo l’indipendenza? Esistono altre aziende con cui condividere funzioni strategiche, ad esempio marketing, logistica o distribuzione?

Se dopo queste 2 domande abbiamo già recuperato qualche nome dalla rubrica del cellulare, il passo dopo è stendere un programma comune per definire ambiti, obiettivi, strumenti, modalità organizzative e budget da condividere nel modello di Business. Terzo passaggio: stipulare il contratto come Rete d’Impresa.

GiroideaReteImpresa

La rete d’impresa è opportunità per le PMI. Lombardia ai primi posti.

 

È un contratto tra aziende che si obbligano, sulla base di un programma comune, a collaborare in forme e ambiti attinenti le proprie attività, scambiando informazioni e/o prestazioni di natura industriale, commerciale, tecnica o tecnologica e/o realizzando in comune attività rientranti nell’oggetto di ciascuna impresa.

CONTRATTO DI RETE D’IMPRESA.

Esistono reti d’impresa orizzontali (nelle quali tutti i componenti sono alla pari), verticali, con un’azienda, detta “nodo”, che detta le regole, ma si può avere anche una tipologia intermedia, dove la leadership viene assegnata a seconda delle condizioni di mercato, detta “a centri gravitazionali multipli”.

Costituendo una rete, le aziende non danno vita a un nuovo operatore economico. La presenza di un “Fondo Patrimoniale”è un elemento facoltativo del contratto, ma diventa una scelta obbligata se la rete vuole dotarsi di soggettività giuridica che comporta anche, di necessità, la soggettività tributaria.

Un’impresa può aderire in occasione della costituzione della rete o in un momento successivo, se il contratto preveda questa possibilità; è consentito anche il recesso  anticipato.

2009-2013 = sono stati conclusi 1353 contratti di rete, per un totale di 6.435 aziende coinvolte.
La regione più attiva è la Lombardia, seguita dall’Emilia Romagna, mentre il settore più rappresentato è quello dei servizi sia forniti da professionisti, che legati al commercio e al turismo. Segue l’industria con il 32% dei contratti.

 

Nel 2014 si è assistito a una notevole crescita del trend, ma il fenomeno è ancora marginale: fa  rete soltanto lo 0,15% delle imprese italiane. Ancora oggi, nel Bel Paese,  quando si parla di “rete”, si pensa ancora allo Stadio, al pallone e agli immancabili commenti del lunedì mattina!

Ufficio Stampa - Giroidea Giroidea
ufficiostampa@giroidea.it

Comunicare non è un dovere, è una scelta e un grande atto di altruismo. Non si comunica mai per se stessi, ma per con-dividere esperienze, emozioni, idee… In Giroidea amiamo la comunicazione di valore, capace di dare qualcosa di concreto alle persone. Le persone a cui ci rivolgiamo sono i vostri clienti; ecco perché scegliere GIROIDEA come la vostra nuova agenzia di comunicazione, è una proposta di valore.