fbpx
I contenuti danno risposte.

Posizionamento e analisi competitor

Ogni sito deve presentare contenuti di qualità: è un’ottima base di partenza. Vanno però ottimizzati secondo le regole di Google per guadagnarsi le prime posizioni e superare i competitor.

Sono premiati i contenuti informativi e la strategia di comunicazione.

Il sito web deve fornire la migliore risposta digitale al problema dell’utente. La rete premia le soluzioni incluse nei prodotti o servizi.

Geo-marketing

Comportamento flusso consumatori
170
99
Canone/mese [min. 6 mesi]
  • Consulenza e soluzioni
  • Geo intelligence e analisi mercato
  • Analisi mobilità della domanda
  • Processi d'espansione rete vendita
CANONE MESE

Gli utenti che hanno un problema, vanno su Google e pongono domande alla ricerca delle soluzioni, inseriscono parole chiave e scelgono tra i risultati le migliori risposte, pertinenti al contesto della richiesta. Sono pochi i secondi che distanziano l’utente dal scegliere la tua soluzione. Ecco cosa significa “fare SEO”: ottimizzare un sito web in ottica di migliorare il suo posizionamento nella ricerca organica.

In ogni pagina dei risultati di ricerca, per qualsiasi combinazione di parole chiave, il sito posizionato al primo posto organico – non a pagamento – riceve più del 90% dei clic.

È un dato significativo, che deve far riflettere. La scommessa di Google ha una posta molto alta in gioco: attraverso il suo algoritmo, ha capito che quella specifica pagina darà all’utente tutte le risposte di cui ha bisogno nella maniera più completa e affidabile possibile

Tante strategie, un unico obiettivo: conquistare Google e arrivare a milioni di utenti.

Partiamo dal presupposto che Google non si diverte a decidere a chi spetta la prima posizione e a chi no. La vera scelta, in realtà, la fanno gli utenti.

Se hanno trovato una volta quello che cercavano, e ne sono usciti soddisfatti, è probabile che ripetano l’operazione un’altra volta ancora, e così via. Google non fa altro che capire queste intenzioni per la valutazione organica dei siti. Il lavoro più duro nel capire come arrivare in maniera incisiva alle persone spetta a noi.

“Non basta alzare la mano più in alto degli altri per essere visto, bisogna sforzarsi di dare la risposta più corretta e completa”

Risposte concrete: si parte dal BLOG e si arriva allo shop online con e-commerce.

Posizionamento sito su Google. Quanto c’è di concreto in questa pratica? Tutti vogliono essere in prima pagina… e tu? 

Indicizzare un sito nelle prime posizioni richiede fatica e impegno, sia che si tratti di un blog che di un sito e-commerce.

Le risposte da dare all’utente sono di diversa natura ma si riferiscono entrambe a un bisogno concreto della persona che effettua la ricerca. Che abbia bisogno di un prodotto da acquistare o di un’informazione da conoscere non fa differenza, l’importante è arrivare preparati e fornire i migliori contenuti di qualità. Bisogna predisporre il sito a un’esperienza di navigazione chiara e accogliente, che conquisti il visitatore e lo ospiti nel suo percorso di ricerca.

Per scalare una montagna servono gli attrezzi giusti e tanto allenamento.

Query

Le parole chiave che compongono la ricerca dell’utente: bisogna rispondere a tutte.

Keywords

Le linee guida da adottare strategicamente per riuscire a scalare le posizioni organiche.

Aggiornamento

Google cambia in fretta, per questo bisogna costantemente seguirlo per essere in anticipo sui cambiamenti.

SEO copywriting

La parole giuste che sanno informare e attrarre la platea.

Audit

Obiettivo di ogni strategia digitale è ottenere dei risultati concretamente misurabili.

SERP

Il terreno di gioco su cui si svolge la partita: la pagina dei risultati di ricerca di Google.

Se hai paura del cambiamento... non sei solo. La tecnologia ci spaventa da sempre, non è una novità

Se non ti trovano, non esisti.

Trasmettere rilevanza e autorevolezza online passa attraverso tre lettere: SEO (Search Engine Optimization – ottimizzazione del motore di ricerca)

L’aspetto più significativo nel mondo del marketing digitale riguarda senza dubbio la tracciabilità e la misurazione dei dati, e sì, anche della concorrenza.

Ogni strategia di marketing deve partire dall’analisi della presenza dei principali competitor sul mercato digitale, da cui deve scaturire la necessità di compiere azioni differenti.

Raccogliere informazioni sui concorrenti, conoscere le parole chiave per cui sono posizionati online e visualizzare le pagine che portano loro più traffico, sono le mosse di partenza per una strategia di successo.

Comprendere i propri punti di forza, o di debolezza, rispetto ad altri è la chiave di volta.

Quantificare la distanza dalla concorrenza e trovare la giusta competitività.

Business plan

I piani di business, oggi, devono rinnovarsi e partire dalle risorse offerte dal digitale.

Social network

La visibilità di un sito non può prescindere da una pagina social professionale e costantemente aggiornata.

Dati

Bisogna conoscere dati concreti da cui prendere decisioni misurabili.

SEOzoom

L’atto di restringere il focus attorno a un competitor, ma anche lo strumento digitale che permette di farlo.

Clic

Si può capire cosa gli utenti preferiscono individuando dove sono più propensi a cliccare.

Competitività

Mai arrestare la creatività: allenarsi a pensare fuori dagli schemi.

Chi non conosce la propria concorrenza, come farà mai a batterla?

Per vendere i nostri prodotti e servizi, dobbiamo essere presenti dove ci sono i potenziali clienti.