Piccole e medie imprese: i vantaggi di queste realtà

Piccole medie imprese vantaggi

Piccole e medie imprese: i vantaggi di queste realtà

I vantaggi di essere una piccola media impresa

Se la tua realtà rientra tra le piccole medie imprese del settore automotive, lattiero-caseario, dell’igiene professionale, gastronomico e non solo… devi riconoscere il ruolo strategico che i social network ricoprono ancora. Pensa a questo:

Quante persone conosci? Quante ancora potresti conoscere? 

Non fare l’errore di prendere decisioni ascoltando solo la tua “voce interna”, a fidarti solo del tuo intuito. Confrontati con gli specialisti: scegli con accuratezza i professionisti o l’Agenzia di Comunicazione a cui affidare la cura e la divulgazione del tuo marchio sul mercato. Sarà necessario per imparare a “pensare come il tuo cliente”: spesso infatti gli utenti ragionano in altro modo rispetto a quello che si pensa in azienda.

I social network stanno aiutando molte piccole medie imprese

Se non sei sui social network perché “non ci credi” devi però essere consapevole che tutti i tuoi possibili clienti invece ci sono, e li utilizzano per le loro scelte d’acquisto. Sì, dopo tanti anni è ancora così.

Dopo averti parlato dell’importanza della trasformazione digitale delle aziende, ora tratteremo il tema delle grandi reti sociali online. I social network sono un alleato potente per il tuo business, qualsiasi esso sia: ti affiancano nella possibilità di fare rete sul territoriofacendoti connettere nuove persone e professionisti che mai nella vita avresti potuto incontrare.

Sapresti dire quante sono le piccole medie imprese in Italia? La condivisione di idee e proposte di valore reali, concrete, potrà creare centinaia di legami tra il tuo profilo e quello di un tuo partner/cliente.

Prima regola per le piccole medie imprese: fare rete

Fare rete è propedeutico all’aumento del giro d’affari. Ma per fare rete in modo sinergico e pro-attivo bisogna che tutti i partecipanti facciano di più: 

  • iniziando a mettersi in gioco
  • modificando e personalizzando i propri servizi,
  • guardando oltre per vedere il vantaggio competitivo

Infine, fare da locomotiva: tante locomotive portano meno peso e vanno più rapide alla prossima stazione. Oggi servono locomotive: unire le forze e creare un unico sistemauna rete fondata sulla collaborazione e sulla coesione,  è una manovra a vantaggio di tutte le piccole e medie imprese.

Fare rete – tra imprese – rappresenta quindi una grande opportunità per gli imprenditori di un Paese come il nostro, con un potenziale artistico e turistico che unito alla buona qualità di vita rende l’Italia un paese ancora attrattivo e pieno di opportunità da saper cogliere e, poi, saper vendere.

Piccole medie imprese in Italia: la situazione attuale

In Italia ancora nel 2020 non si conoscono a fondo tutti i vantaggi e i punti di forza che derivano da un insieme di aziende che uniscono le forze col fine ultimo di vincere tutti, arrivando a una crescita esponenziale del mercato. Un concetto sottovalutato perché l’Italia, nata con la piccola artigianalità, ha sviluppato una cultura imprenditoriale lontana da dinamiche collaborative

È il momento di trasformare questo punto di debolezza in un punto di forza. Tutti gli imprenditori devono puntare a una trasformazione di questa vecchia culturaper andare spediti verso le grandi opportunità concesse del fare sistema.

Il paradigma è quello di passare dal LAVORARE al COLLABORARELe aziende possono scegliere di fare network “anche solo” per creare una campagna pubblicitaria condivisa, sulla base di valori comuni:

  • incentivando manovre di co-marketing e fidelizzazione
  • creando pacchetti per i clienti
  • organizzando eventi con nuove modalità digitali 
  • richiamando l’attenzione della stampa locale e nazionale 

per ottenere una maggiore visibilità. Partendo da questa consapevolezza e da questi punti di forza è possibile iniziare una rivoluzione che aiuterà tutti a crescere nel nuovo mercato, incentivando a condividere e fare rete per vincere insieme.

È con questo focus che abbiamo intervistato Pietro Crottaproprietario della storica Carrozzeria Crotta in provincia di Monza-Brianza col quale abbiamo iniziato un percorso comunicativo che dura da 2 anni e che ha già in cantiere un altro modello di business che riguarda la creazione di una nuova rete di professionisti a livello nazionale.

Un vero INTRA-PRENDITORE, che ha colto nel segno in termini di collaborazione e condivisionedando vita ad un network con professionisti automotive: il network multiservice di CarAssist.

 

In sintesi: oggi un’Agenzia di Comunicazione cosa fa?

Un’Agenzia di Comunicazione capace si occupa – come ha detto Pietro – di divulgazione dei contenuti aziendali in maniera coordinata, mettendo in evidenza il contesto in cui si trova a operare l’azienda e fidelizzando i clienti.

Se sei tra gli imprenditori che si è trovato a cercare “piccole e medie imprese aiuti” o “piccole e medie imprese vantaggi” sappi che la strada migliore è il dialogo e la condivisione con altre realtà affini: quando questo è impedito da barriere fisiche, come nel nostro periodo trova necessariamente sfogo sul web.

Sentire il calore della vicinanza delle persone è possibile anche virtualmente, a partire da un sito internet ottimizzato e ben strutturato. Questa è l’esperienza che vogliamo offrire agli utenti, agli amici di GIROIDEA.

Ora siamo più maturi. E tu? Vuoi seguire la nostra onda? Contattaci scrivendo una mail a ciao@giroidea.it, oppure compilando il form contatti.

Giroidea.it
ciao@giroidea.it

Comunicare non è un dovere, è una scelta e un grande atto di altruismo. Non si comunica mai per se stessi, ma per con-dividere esperienze, emozioni, idee… In Giroidea amiamo la comunicazione di valore, capace di dare qualcosa di concreto alle persone. Le persone a cui ci rivolgiamo sono i vostri clienti; ecco perché scegliere GIROIDEA come la vostra nuova agenzia di comunicazione, è una proposta di valore.